sabato 9 giugno 2012

Cosa ho imparato:

- che nulla è scontato

- che in fondo la mia millenaria città di 7000 abitanti lontano da tutto mi piaceva anche se “non c’è mai niente da fare”

terremoto-in-emilia-prima-e-dopo Fonte

- che la paura è relativa e un esame del sangue non è niente

- che anche se non ci si conosce di vista tante persone su internet si sono preoccupate per me e mi sono vicine (grazie mille a tutte, anche chi mi ha scritto solo qualche parola di conforto)

- che non è la terra a essere nemica ma le costruzioni e le regole fatte dall’uomo

- che la bellezza c’è sempre, basta guardare bene

6AtcGwO7CAAAjHjP Fonte

- che gli emiliani sono resistenti e non si fanno fermare da nulla

- che scherzare e non prendersi sul serio è sempre il modo migliore per non abbattersi e …essere creativi!

Auc4o8ECQAA7fz9 Fonte

- che la vita va avanti sempre e imparerò altre cose…

AuUvtjfCEAA6CC- Fonte

Ciao!

14 commenti:

  1. ti mando un caldo abbraccio mia cara amica virtuale.

    RispondiElimina
  2. Oh, Helena... mi hai commosso... e hai ragione in tutto!Vorrei potevi aiutare... tu e tutti i tuoi concittadini, concretamente e non con un Sms. Se ti serve qualcosa... faccelo sapere... le tue amiche virtuali e ci sono!!!

    RispondiElimina
  3. Che splendide parole. Non aggiungo altro, se non un grande abbraccio :)

    RispondiElimina
  4. Questo post è merviglioso.
    Un fortissimo abbraccio!!!

    Chiara

    RispondiElimina
  5. Ciao Elena, ce ne sarebbero di cose da dire, ma a volte basta anche il solo silenzio e una frase muta :"se hai bisogno, puoi contare su di me". Un abbaccio

    RispondiElimina
  6. con tenacia e sentimento! forza cara amica!

    RispondiElimina
  7. Un abbraccio! Bellissimo post.

    RispondiElimina
  8. Coraggio! Non siete tipi da piangervi addosso, farete come i miei cugini friulani (io sono triestina) nel 1976, vi rimboccherete le maniche e andrete avanti. Certo, il periodo non è dei migliori ed è stata la classica situazione del "piove sul bagnato", ma sono sicura che ce la farete. Avete la fortuna di abitare in una terra tanto ricca e generosa, e quella non vi tradirà. Sperando comunque che lo Stato vi dia un sostanzioso aiuto. Tenete duro!

    RispondiElimina
  9. Forza! Siamo tutti con voi! Un grande abbraccio
    Silvia

    RispondiElimina
  10. Ciao Helena, ti ho scoperta solo ora ma sono felice di essere arrivata fino a te, ti metto subito fra i miei preferiti! Io sono appena fuori dal cerchio della distruzione e anche qui riprendersi è dura...ma siamo della Bassa, no;-)? Ce la faremo, perchè abbiamo la testa dura almeno quanto la nostra terra sotto il sole d'estate ed è difficile fermarci:). Un grande abbraccio.

    RispondiElimina
  11. Bellissimo, grazie per insegnare queste cose a noi che non le abbiamo ancora imparate! :)

    RispondiElimina
  12. Parole sagge e commuoventi.... ti sono vicina, un abbraccio <3

    RispondiElimina
  13. Grazie tante a tutte per i vostri commenti, ammetto che più di tutti questo post è parte di me, una nuova me direi e mi fa piacere leggere il pensiero di tutte voi..
    @ Danda, guarda, spero che le imparerai senza dover passare tutto questo!
    @Deanna: grazie per essere passata di qui, spero di poter parlare prossimamente di altro però! ciao!

    RispondiElimina
  14. ciao helena ti ho scoperta per caso cercando su internet consigli sul rame.. e quantaltro.. volevo farti i miei complimenti per la forza che traspare da questo post.. nonostante possa immaginare come ti senta.. come vi sentiate..
    complimenti anche per le tue bellecreazioni.. un abbraccio forte e coraggio

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento!!