martedì 27 luglio 2010

La pistola (h)a caldo! – Prima parte

In perfetta sintonia con il caldo dei giorni scorsi che finalmente si è dato una calmata…ho tirato fuori dalla mia valigetta la pistola per la colla a caldo!

molletta fiori bianchi 2 nome

Eh si, visto che ce l’ho ormai da alcuni mesi ma non ho mai avuto l’occasione di avere abbastanza tempo per divertirmi con questa arma di distruzione di massa, adesso che di tempo ne ho la uso a discapito di ustioni e colla che cola neanche fosse acqua..però sono riuscita a fare i miei primi fermagli che da tanto volevo creare:

fermaglio petali gialli nome

ho preso petali e fiori nel negozio delle meraviglie, il “tutto a 99 cent”!

E poi sono riuscita a sistemare i fiori usando questo stratagemma, magari è conosciuto da molte ma per me è una conquista:

molletta fiori bianchi dietro nome

Ho usato della stoffa da riciclare e ho incollato prima i fiori su un pezzettino, poi ho sistemato la molletta tra i due pezzi di stoffa della stessa dimensione e incollate tra di loro in modo da fissare il tutto e coprire tutto il lavoro di colla che c’è dietro!

fermaglio fiori gialli dietro nome

Stessa cosa qui, anche se la stoffa verde (che è in realtà un pezzo di copri ombrello!) serve anche per dare un’idea di foglia, oltre a servire come base quando ho composto tutti i petali.

Devo ammettere che la pistola per la colla a caldo è uno strumento veramente difficile per chi è alle prime armi, soprattutto la mia che non so per quale motivo appena si scalda inizia a rilasciare colla su colla senza neanche premere nulla..ma direi che funziona lo stesso e il suo lavoro lo fa! Come ho scritto nel titolo non ci sarà una solo parte, adesso che sono partita c’ho preso gusto e farò tanti fermagli!!

Ciao ciao!