mercoledì 13 gennaio 2010

Finalmente gli scaldamani!!


Se come me avete un po' imparato a lavorare a maglia ma solo continuando a ripetere dritto o rovescio all'infinito in sciarpe con punti sempre uguali..
Se come me non avete mai avuto voglia di tradurvi uno schemino anche semplice perchè uff, ci vuole troppo..
Se come me conoscete la splendida Val che ha condiviso con noi un suo semplice schemino per un paio di scaldamani..
..imparerete finalmente anche a fare punti di cui non sapevate neanche l'esistenza!!


Questa è la mia versione degli scaldamani di Val fatti con una lana bianca che più bianca non si può, trovata nel primo numero di Maglia che passione mi sembra (i primi numeri delle collane mi piacciono sempre!)
Io non sono mai stata capace di fare punti strani nella maglia, vuoi per voglia o per difficile comprensione degli schemi (anche in italiano), ma questi sono facili da fare e lo schema e adatto anche alle più imbranate come me!!
Lo so, fanno molto effetto mano ingessata, ma scaldano tanto e non vedevo l'ora di averne un paio anch'io!!

Non so quale magia crea un blog candy ma sono veramente felice di essere stata sommersa di commenti bellissimi, grazie tante a tutte!!!